Spedizione Gratuita sopra i 65€!

No products in the cart.

Prendersi cura della pelle ogni giorno è il segreto per mantenerla bella e sana. 

Fortunatamente, le migliori abitudini sono abbastanza facili da acquisire. 

Di seguito, le 7 abitudini delle persone con una bella pelle e come introdurle in uno stile di vita sano.

1.DORMIRE BENE

Mai sottovalutare l’importanza di un sonno di qualità!

Senza la giusta quantità di sonno, il corpo non ha abbastanza tempo per ripararsi adeguatamente dai danni generati durante il giorno.

La carenza di sonno ci può rendere stanchi, irritabili, scontrosi, incapaci di memorizzare e concentrarci.

Anche il nostro sistema immunitario può indebolirsi e non funzionare bene, rendendoci più suscettibili alle aggressioni esterne.

Il sonno scarso, sia come quantità ma anche come qualità, ha un impatto notevole sulla pelle.

Questa ricerca, per esempio, suggerisce che la perdita di sonno rende gli occhi, la bocca e la pelle visibilmente meno “sani”.

La carenza di sonno spesso si presenta come:

  • Rughe più profonde, soprattutto intorno agli occhi
  • Rossore e occhiaie sotto gli occhi
  • Cedimenti della pelle 
  • Pelle pallida
  • Eruzioni cutanee
  • Angoli della bocca cadenti

Per la maggior parte delle persone, sono necessarie almeno 7-8 ore di sonno ogni notte per potenziare le funzioni riparatrici che promuovono la salute della pelle. 

La melatonina, l’ormone che ci rende assonnati, viene prodotto verso sera, al tramonto, con poca luce visibile. 

Ciò aumenta il flusso sanguigno nella pelle, trasportando ossigeno alle cellule.

L’ormone ripristina anche i livelli di collagene, la proteina che, insieme all’elastina, dona compattezza e struttura alla pelle per un aspetto giovane.

L’esposizione alla Luce Blu degli schermi e delle lampadine la sera può impedirne la secrezione con conseguenti problemi all’addormentamento.

Guarda questo video in cui ti mostro alcune strategie per migliorare la qualità del tuo sonno.

2. DORMIRE SU TESSUTI DELICATI

Sapevi che la federa del cuscino è uno dei fattori più importanti per mantenere una bella pelle?

In particolare, il tessuto su cui dormi può aiutare o stressare la pelle del viso.

Le fibre naturali come il cotone sono morbide e traspiranti, ma trattengono un’elevata quantità di umidità. Una federa di cotone può eliminare i grassi naturali dalla tua pelle, lasciando il viso asciutto e teso.

Seta e raso sono i due tessuti consigliati per una bella pelle.

Entrambi sono delicati e privi di attrito, riducendo così l’irritazione quando il viso si sfrega contro di essi, soprattutto se dormi di fianco.

Assorbono meno umidità, il che significa che non rimuovono il film acido idro-lipidico della tua pelle durante la notte ottimizzando la condizione naturale della cute. 

 

3. ALIMENTARSI IN MODO CORRETTO

Il cibo che mangiamo gioca un ruolo importante nella cura della pelle. 

Tra i macronutrienti, prediligi proteine e grassi “buoni” rispetto ai carboidrati, specialmente raffinati e lavorati in prodotti industriali.

I carboidrati ad elevato indice glicemico portano a resistenza insulinica e l’insulina è un ormone che accelera il processo di invecchimento.

Grassi sani e cibi ricchi di micronutrienti (vitamine, sali minerali ed elementi presenti in tracce) danno al nostro corpo il carburante per attivare funzioni benefiche anche a livello di pelle.

Frutti di mare, noci, avocado e legumi sono tutti ricchi di acidi grassi essenziali.

Gli acidi grassi Omega-3 (EPA e DHA), presenti nel pesce per esempio, favoriscono la salute del cuore a lungo termine. Questi acidi grassi rendono la pelle più bella e sana, riducendo l’infiammazione e si sono mostrati utili in caso di pelle acneica.

Inoltre, in questo studio si indagano, confermandoli, gli effetti benefici degli Omega-3 nella protezione della pelle dal cancro non melanoma.

Gli avocado offrono proteine e grassi salutari, ma la maggior parte della verdura e della frutta è ricca di vitamine e minerali di cui non possiamo fare a meno. 

La vitamina E è fantastica per la tua pelle, sia che la assumi attraverso la dieta o sotto forma di integratore o con sieri che applichi direttamente sulla pelle. È una vitamina liposolubile essenziale per il collagene del  derma.

Come antiossidante, la vitamina E neutralizza i radicali liberi, proteggendo le cellule della pelle dallo stress ossidativo.

Altre sostanze antiossidanti interessanti per la salute della pelle sono i polifenoli, la vitamina C (indispensabile per la neosintesi di collagene da parte dei fibroblsti), la curcumina, l’idrossitirosolo (derivato soprattutto dalle foglie di ulivo), il resveratrolo ma anche la carnosina (con il suo potenziale antiglicazione delle proteine e quindi ottima per il benessere di cute e tessuti connettivali in generale), l’acetil-carnitina e l’acido alfa-lipoico, la berberina (attivatrice dell’attività mitocondriale), l’ubichinolo (coenzima Q10) e molte altre.

Non dimentico la fisetina e la quercitina, composti naturali senolitici, in grado di pulire il tessuto dalle cellule invecchiate e potenzialmente pericolose.

Infine, prebiotici e probiotici stanno diventando sempre più interessanti per risolvere inestetismi e/o patologie della pelle, come dermatiti e rosacea.

Invito sempre chi si rivolge a me a considerare seriamente l’integrazione giornaliera di aminoacidi essenziali piuttosto che polveri di collagene e acido ialuronico, magari associati a Zinco, Selenio, Silicio e altri micronutrienti presenti nel nostro corpo in tracce ma di fondamentale importanza.

Da indagare poi se la persona soffre di carenze di Ferro, Iodio e vitamina D.

NON SOLO AGGIUNGERE, MA ANCHE TOGLIERE.

Che significa?

Lascia che ti spieghi: sai qual’è un segreto anti-età per preservare la salute e bellezza della pelle?

Forse non è un segreto, ma è qualcosa che molte persone non conoscono. 

Se vuoi invecchiare bene, riduci il consumo di zucchero.

In che modo lo zucchero è collegato all’invecchiamento?

Ecco come: è stato dimostrato che lo zucchero è responsabile della creazione di AGE (Advanced Glycation End Products) quando si lega alle proteine.

Gli AGE sono attori chiave nell’invecchiamento della pelle. Abbiamo recettori specifici chiamati R-AGE che li ricevono. L’attivazione di questi recettori innesca lo stress ossidativo e l’infiammazione.

Abbiamo i recettori RAGE nel nostro derma!

Gli AGE influiscono sulla rimozione del vecchio collagene dalla pelle: il collagene glicato porta ad una ridotta trasformazione delle fibre di collagene III in collagene I.

La diminuzione dell’affluenza al collagene è responsabile della perdita di elasticità e della formazione di rughe.

Evitare o almeno diminuire lo zucchero inrodotto ti aiuterà a limitare e rallentare il processo di glicazione che è fisiologico.

Il glucosio e il fruttosio svolgono un ruolo fondamentale nella glicazione, ma anche la carne alla brace, il pane tostato e le bibite zuccherate  contengono alti livelli di AGE.

Diminuisci anche il consumo di frutta con alto indice glicemico, preferendo bacche come mirtilli, more, ribes e altri frutti di bosco.

I metodi di cottura a base d’acqua come la bollitura e la cottura a vapore producono una quantità logaritmica inferiore di AGE.

Si ritiene che diverse erbe aromatiche e spezie siano in grado di ridurre la produzione endogena di AGE: cannella, origano, chiodi di garofano, zenzero, aglio.

 

4. IDRATARSI COSTANTEMENTE

Fiumi di inchiostro sono stati usati per parlare di quanto sia importante ripristinare l’acqua del nostro corpo, ogni giorno.

Infatti, quotidianamente perdiamo acqua attraverso l’urina, le feci, la respirazione, il sudore e mezzo litro circa attraverso la pelle (Trans Epidermal Water Loss) come semplice e costante evaporazione nelle 24 ore. Poiché non abbiamo riserve d’acqua nel nostro organismo e poiché la maggior parte dei tessuti è costituita soprattutto da acqua, bisogna introdurre almeno quella che viene persa per mantenere il bilancio idrico neutro.

Una regola semplice dice di introdurre 40 ml. di acqua ogni Kg. di peso corporeo.

E’ buona regola bere acqua naturale a temperatura ambiente (personalmente bevo acqua tiepido-calda, come consiglia la medicina Ayurvedica).

Senza una sufficiente idratazione, la pelle perde tonicità ed elasticità

Questo facilita la comparsa delle temute e antiestetiche rughe.

La nostra pelle può anche disidratarsi dall’esterno: la sudorazione ci mantiene freschi quando fuori fa caldo, ma bisogna ripristinare l’acqua e i sali minerali persi con essa.

Il tempo trascorso al sole e l’esercizio fisico possono renderci disidratati anche quando beviamo abbastanza acqua.

Inoltre, una pelle disidratata è causata dalla carenza di grassi naturali della pelle che non trattengono l’acqua all’interno del derma e dell’epidermide.

Acido ialuronico a basso e alto Peso Molecolare, alcoli e molecole idrofile, ceramidi, colesterolo, squalano sono solo alcune sostanze funzionali contenute nei prodotti cosmetici che aiutano a mantenere idratata la pelle.

Attenzione anche ai detergenti troppo aggressivi e all’acqua  di risciacquo che asportano il film acido idro-lipidico sulla superficie e che serve proprio per mantenere la cute idratata in modo naturale.

5. USARE LA PROTEZIONE SOLARE

L’esposizione al sole è uno dei maggiori fattori di stress ambientale per la nostra pelle. 

I dannosi raggi UV possono causare scottature, macchie scure e pelle danneggiata, con rughe profonde e irrecuperabili. Aumentando l’ossidazione delle proteine, la sovraesposizione ai raggi UV può essere responsabile fino all’80% dell’invecchiamento precoce della pelle.

Utilizza sempre una protezione solare con un SPF adatto al tuo fototipo (sono 7 diversi, dalla pelle chiara fino alla scura) che ti protegge dagli UVB (scottature), con filtri anche per gli UVA e, secondo recenti scoperte, con protezione nei confronti della Luce Blu solare (invecchiamento).

Anche gli indumenti protettivi dal sole e i cappelli a tesa larga  aiutano a proteggere la pelle dalla luce solare diretta. 

Attenzione anche al riverbero dell’acqua!

 

6. FARE SEMPRE LA PULIZIA SERALE

Ma come detergere correttamente la pelle e quando? Una routine di pulizia serale è un ottimo modo per assicurarti di andare a letto con la pelle pulita per proteggerla durante la notte. 

Usa sempre un detergente delicato che non secca la tua pelle e la lascia tesa.

Come sceglierlo? Provarlo e sentire come si sente la tua pelle dopo il suo uso: se tira o necessita della crema, non va bene.

Usa acqua tiepida per ottenere l’effetto migliore. La detersione con acqua troppo calda o fredda può irritare ulteriormente la pelle. 

Quando applichi il detergente, usa la punta delle dita, muovendole con un movimento morbido e circolare. 

Lava la federa del cuscino più spesso che puoi, almeno una volta alla settimana.

In questa playlist di video trovi preziosi consigli su “Il codice PIN della bellezza”: pulire, idratare, nutrire.

 

7. TRATTARE LA PELLE IN BASE ALLA STAGIONE

Il nostro ambiente non ci stressa solo attraverso l’esposizione al sole. 

I cambiamenti stagionali influiscono sulle proprietà naturali della pelle. 

In estate, produciamo più grassi naturali per trattenere l’umidità quando il clima è più caldo e secco.

Inoltre sudiamo di più, il che rende vitale una routine di pulizia anche più volte al giorno.

La cura della pelle stagionale consiste nell’adattarsi alle esigenze della tua pelle per un aspetto sano tutto l’anno. 

Producendo più sebo, in estate la pelle richiede prodotti con texture più leggere, ossia con prevalenza della composizione della parte acquosa.

In inverno la tua pelle ha bisogno di creme idratanti più grasse per proteggere la barriera cutanea.

Se hai un tipo di pelle secca o vuoi solo proteggere la barriera cutanea in inverno cerca creme che contengano ceramidi, colesterolo, niacinamide e acidi grassi. 

In estate invece scegli sieri e creme idratanti oil free, soprattutto se hai la pelle grassa.

I sieri leggeri non sono meno concentrati, anzi! I sieri ben formulati contengono percentuali di principi attivi più elevate rispetto ad altri prodotti per la cura della pelle.

Avrai tutti i benefici dei tuoi ingredienti preferiti in un unico  prodotto che è anche rinfrescante!

A proposito di rinfrescante, puoi conservare i tuoi prodotti in frigorifero per un senso di freschezza ancora maggiore. 

In estate le persone che di solito non sentirebbero il bisogno di usare una crema solare si sentono obbligate ad acquistarne una per evitare di scottarsi.

In realtà, se vuoi evitare i segni dell’invecchiamento precoce dovresti utilizzare la protezione solare tutto l’anno, ma capisco che non è così scontato.

Se sei abituata alla protezione solare durante il giorno, la sera dovresti usare un detergente che rimuova efficacemente tutto di notte: la doppia detersione è molto efficace.

Con quasi tutti i prodotti per la cura della pelle consiglio di evitare di usarne troppo per non sprecare il prodotto o ostruire i pori, ma la protezione solare semplicemente non sarebbe efficace se non ne applichi abbastanza .

La formulazione di una crema solare è abbastanza simile a quella di una crema idratante, quindi puoi indossare la crema solare al mattino invece della crema idratante o di un altro prodotto idratante. 

Assicurati di scegliere una crema solare mat, non comedogenica e che sia UVA + UVB ad ampio spettro + Luce Blu. 

Ricorda di cambiare la tua routine di cura della pelle quando le stagioni cambiano per dare alla tua pelle la migliore cura possibile.

 

Newsletter

Iscriviti per non perdere nessun Articolo del Blog...

Fallo per la tua Salute e la tua Bellezza!

    Related posts

    Leave a comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Back to top